Cos’è l’andrologia?

 

L’andrologia è quella branca della medicina cui spetta la diagnosi e la terapia delle malattie e delle malformazioni degli organi riproduttivi maschili che possono compromettere l’attività sessuale, lafertilità, lemalattie sessualmente trasmesse, itumori del testicolo, lealterazioni ormonalie lasalute generale.

Prenota la tua visita gratuita subito

La Fondazione Foresta Onlus dispone di due ambulatori attrezzati per la diagnostica per immagini e due laboratori di diagnosi e di medicina molecolare.

Si eseguono visite di prevenzione andrologica, con raccolta anamnestica dettagliata, misura dei parametri antropometrici, esame obiettivo generale ed andrologico, esecuzione di spermiogramma ed eventuale approfondimento strumentale (ecocolordoppler scrotale)

Vengono trattate problematiche inereneti la sfera sessuale, le patologie come:

  • Disfunzione erettile
  • Eiaculazione precoce
  • Induratio penis plastica
  • Ipertrofia prostatita benigna

 

Ed ai problemi di fertilità di coppia da causa maschile, con valutazione anamnestica, esame obiettivo, esame del liquido seminale ed eventuali approfondimenti strumentali (ecodoppler scrotale, ecografia prostatica sovrapubica e transrettale, ecodoppler penieno basale e dinamico).

Inoltre è possibile affiancare al percorso clinoco strumentale una cosulenza psicosessuologica con un professionista dedicato e specializzato nel settore.

Viene data l’opportunità di eseguire test di screening rapido per la diagnosi HIV e Sifilide.

Approfondimenti

La disfunzione erettile è la consistente incapacità di ottenere o mantenere una erezione sufficiente a permettere rapporti sessuali soddisfacenti.

(NIH Consensus Conference, 1992)

 

Se si considera la popolazione tra 30 e 70 anni, il 52% dei soggetti soffre di DE.

Maschi tra i 30 e i 70 anni

  • Lieve (17%)
  • Grave (10%)
  • Moderata (40%)
  • NO DE (48%)

Source: Massachusetts Male Aging Study

Feldman HA et al J.Urol 1994

Può comparire ad ogni età, dalla giovinezza alla vecchiaia e per alcuni uomini può essere un problema occasionale mentre per altri un problema frequente.
Avere una disfunzione erettile non significa essere infertile o non essere capace di avere un orgasmo o un’ eiaculazione.

La disfunzione erettile in casi isolati può essere associata a:

  • A un disturbo fisico momentaneo
  • Mancanza di feeling con il nuovo partner
  • Tensione emotiva
Prevenire la disfunzione erettile. Come?

Ecco alcuni consigli per ridurre il rischio di DE e per ottimizzare la risposta sessuale

Secondo i dati ISTAT del 2001, circa il 13 per cento degli italiani soffre di disfunzione erettile e in figura è suddivisa la popolazione affetta per classi d’età:

  • Casi di DE

Sono stati considerati pazienti che soffrono sia di episodi ricorrenti, sia occasionali

Source: ISTAT

Molto spesso la disfunzione erettile può essere legata a:

Fattori organici:

  • Patologie cardiovascolari
  • Patologie d’abuso
  • Fumo
  • Patologie internistiche (diabete, ipertensione, ipogonadismo, tireopatie, obesità, dislipidemie)
  • Patologie dell’apparato genito-urinario
  • Farmaci
  • Patologie neurologiche

Fattori Psicologici

  • Disturbi della sfera psichica (ansia, depressione, problemi di coppia)

Cosa fare in caso di Disfunzione Erettile?

In caso di disfunzione erettile, il primo passo da compiere è quello di rivolgersi al medico andrologo.
E’ necessario, infatti, individuare la causa che provoca tale disturbo non solo per risolvere il problema da un punto di vista sessuale ma anche perché la DE può essere un sintomo di patologie più gravi come le patologie cardiovascolari.

  • Ipertensione
  • Infarto
  • Ictus
  • Diabete

Prenota la tua visita gratuita subito

Cos’è?

L’eiaculazione precoce (EP) è la più comune disfunzione sessuale maschile che altera il meccanismo eiaculatorio.
Nel qualcaso l’eiaculazione avviene con una minima stimolazione sessuale prima, durante o dopo la penetrazione o in assenza di un’erezione soddisfacente, tale da lasciare insoddisfatti l’uomo e la partner.

L’eiaculazione si definisce precoce quando si verifica prima che la persona lo desideri, a causa di un’assenza di controllo volontario dell’eiaculazione e dell’orgasmo durante l’attività sessuale.

Dai dati del questionario sottoposto al Pride Village, è emerso che l’eiaculazione precoce rappresenta una delle disfunzioni principali tra i giovani. 

Tempi/Durata del rapporto sessuale

Masters e Johnson hanno evidenziato che per gli uomini occorrono circa 4 minuti per raggiungere l’orgasmo con i loro partner, mentre circa 10-20 min. per le donne.” Nel 1991 il Kinsey Institute chiariva che: “La verità è che la durata appropriata per il rapporto sessuale è il tempo necessario per entrambi i partner ad essere reciprocamente soddisfatti”.
Molti studiosi considerano un tempo di 20 min. il più adeguato per la maggior parte delle donne. Ma, si suppone che ognuno di noi conosce le esigenze della propria partner, e quindi dovrebbe cercare di adeguarsi. A meno che non vi è capitata una di quelle poche donne che, sfortunatamente per lei, non raggiunge mai l’orgasmo o richiede tempi sovrumani.

  • Difficoltà a raggiungere l'erezione
  • Difficoltà a mantenere l'erezione
  • Eiaculazione precoce
  • Difficoltà a raggiungere l'orgasmo
  • Eiaculazione e orgasmo assenti
  • Dolore al pene
  • Scarso desiderio sessuale

Cause neurobiologiche organiche

  • Ipersensibilità peniena
  • Ipereccitabilità del riflesso eiaculatorio
  • Endocrinopatie (disturbi tiroidei…)
  • Cause urologiche: frenulo corto, vescicolo-prostatiti

Cause psicologiche o psicosociali

  • Ansia
  • Prime esperienze sessuali
  • Rapporti sessuali rari
  • Scarse tecniche di controllo eiaculatorio
  • Cause appartenenti alla sfera psicodinamica (narcisismo, inconscio odio verso le donne…)
Contact Us

Se hai qualche domanda, o vuoi prenotare la tua visita contattaci qui e ti risponderemo il più presto possibile.

Not readable? Change text.